il nuovo anno..


Un anno nuovo è sempre ricco di premesse, è un cambiamento simbolico forse ma in qualche modo desiderato. Gli arcobaleni sono sempre affascinanti, ne ho visti di "doppi" in una sola occasione e qualcuno forse se lo ricorda. Il mio sogno, mai da solo, è sempre lì, seduto sopra quegli arcobaleni, ho la speranza di raggiungerlo che ogni giorno cresce e forse l'aereo non servirà nemmeno.. L'augurio è di avvicinarci tutti ai nostri sogni, magari ritrovandoci un po' più uniti e insieme..
Stavo leggendo questa poesia di Rodari e ve la lascio come augurio per ripensare a tante cose.

"Il cielo è di tutti"
Qualcuno che la sa lunga
mi spieghi questo mistero:
il cielo è di tutti gli occhi
di ogni occhio è il cielo intero.
E' mio, quando lo guardo.
E' del vecchio, del bambino,
del re, dell'ortolano,
del poeta, dello spazzino.
Non c'è povero tanto povero
che non ne sia il padrone.
Il coniglio spaurito
ne ha quanto il leone.
Il cielo è di tutti gli occhi,
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.
Ogni occhio si prende ogni cosa
e non manca mai niente:
chi guarda il cielo per ultimo
non lo trova meno splendente.
Spiegatemi voi dunque,
in prosa od in versetti,
perché il cielo è uno solo
e la terra è tutta a pezzetti.

[Gianni Rodari]

PS dimenticavo! La sequenza completa dei colori dell'arcobaleno è: rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, indaco e violetto. Nella parte alta dovrebbe esserci il rosso e i sogni sono lì..

Commenti

Anonimo ha detto…
...i miei sogni invece sono colorati di arancio, il mio colore preferito...F.V.
ale ha detto…
il cielo è di tutti perchè non lo abbiamo ancora colonizzato! tra qualche secolo le bandiere aeree ci segnaleranno i confini nazionali e pagheremo le tasse per lo spazio azzurro e l'aria che respiriamo. vedrete sarà così. con ironia, ale

Post popolari in questo blog

quest'amore..

stasera ho sonno..

cineforum